10-migliori-barzellette-divertenti

Le 10 barzellette più belle e divertenti di tutto il web

Per oggi abbandoniamo lunghi articoli di tecnologia e dedichiamoci esclusivamente al divertimento. Su internet c’è veramente tanto per poter scompisciarsi da ridere, si trova veramente di tutto, non solo barzellette, ma anche indovinelli, freddure, immagini divertentissime, video di scherzi e molto altro. Abbiamo fatto per te una ricerca ed abbiamo stilato una lista delle 10 barzellette più divertenti del web. Ovviamente abbiamo preso le barzellette cercando di capire innanzitutto quale siano le categorie preferite degli italiani. Dalla nostra ricerca abbiamo capito che sono veramente tante le categorie che gli italiani amano. Innanzitutto direi le barzellette di Pierino. Pierino infatti è un personaggio che non tramonta mai e grazie anche ai tantissimi film di successo è sempre alla ribalta. Se Pierino poteva essere scontato fra le preferenze degli internauti lo sono meno le “barzellette corte”. Le persone non amano molto leggere e in tantissimi preferiscono barzellette di breve durata che vanno subito al sodo.

Altre barzellette molto richieste sono quelle napoletane. Anche in questo caso c’è poco da sorprendersi a Napoli le persone nascono già con l’arte del saper divertire e divertirsi, lo testimoniano i tanti attori comici partenopei.

Altre barzellette molto ricercate su internet sono quelle per i bambini. I bambini infatti amano raccontarle ed ascoltarle. Ovviamente queste barzellette non sempre piacciono anche agli adulti  sono in genere molto semplici e spesso sono sottoforma di indovinelli.

In declino sono le barzellette dei carabinieri. Una volta erano molto popolari, ma ora sembra che non piacciano più tanto e secondo me è meglio così, i carabinieri e le forze dell’ordine fanno un grande lavoro per tutti noi e vanno rispettati.

Infine scopriamo quale è la categoria più amata di barzellette in assoluto. Fermati prima di leggere e vediamo se indovini…Si le barzellette più amate e ricercate sono quelle sporche e di sesso. Incredibile, ma è proprio così. Ora bando alle ciance e divertiamoci con le 10 barzellette più divertenti del web.

Le 10 barzellette più belle al mondo

10 posto – Barzellette ed equivoci

“Pronto, è l’agenzia?”.
“No, signora, questo è un negozio di scarpe”.
“Ah, mi scusi, ho sbagliato numero”.
“Nessun problema, signora, le porti che le cambiamo”

9 posto – Barzellette sugli uomini

Un giovanotto al padre della ragazza:
“Signore, io voglio sposare sua figlia! Sono venuto a chiedere la sua approvazione!”
Il padre: “Ha già visto sua madre, cioè mia moglie?”
“Sì signore, ma preferisco sua figlia!”

8 posto – Barzellette sulle donne

Lei: “Hai visto, tu che ti lamenti tanto che sto troppo al telefono? Ci ho messo solo 10 minuti”.
Lui: “Bene! E chi era?”.
Lei: “Mah, uno che aveva sbagliato numero!”.

7 posto – Barzellette di animali

Nella savana africana mamma gazzella sta spiegando alla figlioletta cosa vuol dire per loro vivere lì…
“Vedi, figliola, questa è la dura legge della natura. Ogni mattina all’alba una gazzella si sveglia, si alza ed inizia a correre e subito dopo anche il leone si sveglia e comincia a rincorrerla…”
La piccola gazzella rimugina sulle parole della madre e poi risponde: “Sai che ti dico mamma? Che io da qui in avanti dormirò molto, molto, moltissimo e mi alzerò tardissimo!”

6 posto – Barzellette a indovinello

Cosa dice una mosca d’avanti a un cancello?Moscavalco

5 posto – Barzellette carabinieri

Carabiniere dal dottore: “Dottore, se mi tocco qui ho male (indicando il petto), pure se mi tocco qui ho male (indicando la milza). E anche se mi tocco qui (indicando il gomito). Ecc, ecc. Cosa può essere?”.
Il dottore: “Mi sa che lei ha un dito fratturato!”

4 posto – Barzellette brevi

Barzelletta corta
Barzelletta corta

Colmo per un falegname. Avere un figlio che non capisce una sega.

3 posto – Barzellette per bambini

“Mamma, mamma, il limone ha il becco?” – “No, figlio mio. “- Ooopss, allora ho spremuto un canarino.

2 posto – Barzellette pierino

La maestra vuol fare un gioco con i suoi allievi: “Allora, ditemi il nome di una cosa rotonda e pelosa”. Luigino alza la mano e dice: “La pesca, signora maestra!”. “Bravo Luigino!”. La Maria alza anch’essa la mano e dice: “Il kiwi”. Poi si alza Pierino e dice: “Le palle di Natale!”. La maestra lo guarda stupita e dice: “Ma Pierino! Le palle di Natale sono rotonde, ma non hanno dei peli!”. E Pierino rivolgendosi al suo compagno di banco: “Dai, Natale, togliti i pantaloni e mostra le palle alla signora maestra!!!”

Scena tratta dal film "Pierino colpisce ancora" con Alvaro Vitali
Scena tratta dal film “Pierino colpisce ancora”

1 posto – Barzellette sporche

Una giovane coppia di sposi inizia la vita abituale, il marito esce di casa e tutti i giorni per andare a lavoro e torna puntuale a casa alle 8 di sera. Rientrato in casa domanda alla moglie:” Cara, cosa c’è per cena?” Lei spinta dalla passione lo prende lo trascina a letto e gli dice:” Niente caro viviamo d’amore”. Il giorno dopo la stessa storia il marito rientrando alle 8 di sera chiede :” Cara, cosa c’è per cena?”La moglie ancora lo porta al letto e gli dice:” Niente caro viviamo d’amore”.Così va avanti tutta la settimana fino a quando un giorno il marito rientra in casa in anticipo e strabiliato trova la moglie a cavalcioni seduta sopra una stufa elettrica accesa.Il marito incuriosito chiede: “Cara ma cosa fai a gambe aperte sulla stufa?” Lei:” Caro ti sto scaldando la cena!”

Conclusioni

Spero che ti sia divertito a leggere queste barzellette raccolte sul web. Ridere non solo ci fa sentire momentaneamente meglio, ma ha anche effetti positivi sul nostro corpo per un lungo periodo. Dovremmo tutti i giorni dedicare un pò del nostro tempo ad una sana risata, sono sicuro che la nostra vita sarebbe decisamente migliore sotto tanti aspetti. L’unica cosa da fare è decidere cosa ci fa divertire di più, le barzellette? I video estratti dai film? Alcune vecchie comiche? Su internet si trova di tutto, possiamo scegliere dei gruppi o delle pagine Facebook da seguire oppure dei siti web. Che dici proviamo?

Rispondi