10-metodi-per-guadagnare-con-internet

Guadagnare con internet – 10 metodi infallibili

Guadagnare con internet è assolutamente possibile e sono già milioni di persone che lo fanno. Quello che non vi dicono però è che le strade sono tantissime, alcune sono facili e sicure, ma permettono di guadagnare poco. Altre strade sono impervie e non sempre portano al successo, soprattutto se queste sono percorse senza avere conoscenze approfondite del settore in cui si opera. Le strade più impervie però sono quelle che possono portare a guadagnare di più. Dall’alto della nostra pluriennale esperienza con internet abbiamo stilato 10 metodi infallibili (o quasi) per guadagnare con internet, da quelli più semplici e alla portata di tutti con guadagni piuttosto bassi a quelli più complessi, ma che possono arrivare a cambiare la vostra vita.

Metodi semplici e alla portata di tutti

Faucet i rubinetti di criptovaluta

Il metodo più semplice in assoluto sono i faucet, dall’inglese rubinetti, si rubinetti di denaro o meglio di spiccioli. Si tratta di pagine piene fino all’orlo di pubblicità, banner, pop-up, video e tutto ciò che può produrre il mondo dell’advertising su internet. Come utenti non dovrete fare altro che recarvi sul sito, appunto il faucet e cliccare il pulsante “claim”. A questo punto vi verranno accreditati i soldi. Il “claim” si può effettuare più volte al giorno, dipende dal faucet, ogni 5 minuti, ogni mezz’ora, ogni 5 ore, ogni faucet ha un’ipostazione di tempo. Metodo semplicissimo, l’unica cosa è che al momento i faucet pagano in genere in criptovaluta come ad esempio Bitcoin. Dovrete poi convertire i Bitcoin i Euro prima di riscuotere.

PTR pagati per leggere

PTR  acronimo di Pay to read, sono dei siti online a cui tutti si possono registrare gratuitamente, una volta fatto l’accesso al sito ci saranno diversi modi per guadagnare, ad esempio potremo trovare un certo numero di siti da visitare ogni giorno, oppure delle app per Android e iPhone da scaricare ed installare. Spesso si trovano anche dei piccoli questionari. Quasi tutte le PTR permettono poi di guadagnare invitando altri amici. Di Pay to read esistono diverse tipologie, alcune pagano in Dollari o in Euro su Paypal o Skrill, altre invece sono con pagamenti in criptovaluta. Con quattro o cinque buone PTR si possono arrivare a guadagnare 20/30 Euro al mese con un impegno molto, molto basso.

App Android e iPhone per fare soldi

Esistono svariate applicazioni per Android o iPhone che permettono di guadagnare facilmente, talmente facilmente che spesso si guadagna poco o nulla. Il loro funzionamento in alcuni casi è simile ai faucet o alle PTR solo che si fa tutto da smartphone. Esistono poi app particolari che permettono di guadagnare andando a scovare i prezzi di particolari prodotti nei negozi come la famosa Streetbees. In linea di massima, salvo qualche eccezione mi sento di sconsigliare le app per guadagnare con internet.

Sondaggi retribuiti

I sondaggi retribuiti sono il top per i guadagni su internet senza impegno e in modo estremamente semplice. Esistono dei grossi portali, detti anche panel di sondaggi, che permettono a tutti di iscriversi e partecipare gratuitamente. Una volta iscritti ci arriveranno delle email con l’invito a partecipare ad un’indagine di mercato. In pratica dovremmo semplicemente rispendere ad un questionario, molto semplice e alla portata di tutti che può riguardare svariati argomenti dai viaggi alla tecnologia. Una volta portato a termine il sondaggio ci saranno accreditati punti convertibili in Euro, buoni acquisto o premi. Dei metodi più semplici i sondaggi retribuiti sono assolutamente il migliore, con 5/6 buoni panel si può arrivare a superare i 100€ al mese di guadagni.

Video sui sondaggi retribuiti

Metodi di difficoltà intermedia per guadagnare

Dopo aver visto i primi quattro metodi procediamo con qualcosa di più complesso che richiede preparazione, una buona idea ed un minimo di progettualità.

Guadagnare con i video

Guadagnare postando video può essere molto remunerativo, piattaforme come Dailymotion e Youtube, permettono di creare gratuitamente un tuo canale con un numero praticamente illimitato di video. I ricavi della pubblicità verranno suddivisi con te. Sembra apparentemente molto facile, ma in realtà non lo è. Occorre creare video interessanti che attirino molto pubblico, occorre continuità e pianificazione. Prima di guadagnare con la pubblicità Youtube vuole che tu abbia già un canale con molti iscritti e tante visualizzazioni. Dailymotion porterà meno traffico, ma è possibile attivare da subito la remunerazione. Per fare dei guadagni sostanziosi occorrono migliaia di visualizzazioni al giorno, cosa non banale.

Vendere oggetti su eBay e Amazon

Non è necessario avere un e-commerce per poter vendere online. Si possono sfruttare piattaforme come eBay e Amazon. E’ possibile cominciare magari vendendo qualche oggetto usato di case per poi provare qualcosa di più. Al momento ad esempio in tanti comprano oggetti online dalla Cina sfruttando portali come Alibaba (Vedi l’articolo su cosa devi sapere prima di acquistare su Alibaba) e poi rivendono ad un prezzo maggiorato su eBay e Amazon. Sono tante le persone che hanno cominciato per gioco ed ora hanno delle vere e proprie attività commerciali. Se si parte da oggetti usati di casa non avremo praticamente spese iniziali e potremmo cominciare a fare un pò di pratica.

Guadagnare con un sito o un blog

Al giorno d’oggi creare un proprio blog è cosa banale, esistono piattaforme come Blogger, WordPress.com o Altervista che forniscono un blog gratuitamente chiavi in mano. Non occorrono quasi competenze e quel poco che occorre imparare lo si può fare con l’esperienza o informandosi su internet. Con un blog si può guadagnare molto poco, nulla o moltissimo. Monetizzare un blog è semplicissimo, basta inserire i banner, come quelli di Adsense (con Altervista sono già incorporati) e il gioco è fatto. Quello che è difficile è portare visite al proprio blog. Occorre scrivere molto, scrivere cose interessanti e diffondere i contenuti su internet.

Metodi di guadagno online complessi

Guadagnare vendendo prodotti informativi

Con la vendita di prodotti informativi si va già sul complicato. In pratica si tratta di realizzare un e-commerce minimale, molto semplice dove poter vendere prodotti informativi, quindi multimediali come ad esempio guide o e-book. Questa tipologia di prodotti è molto semplice da vendere su internet in quanto non richiede magazzini e stoccaggio e una volta prodotta una guida in formato e-book si può rivendere in numero illimitato senza l’esigenza di ristamparla. Il processo comincia ad essere complesso, serviranno piccoli investimenti iniziali per creare un semplice e-commerce e soprattutto occorrerà un prodotto da vendere interessante. Bisognerà pianificare in modo accurato una campagna pubblicitaria.

Fare soldi con un E-commerce

Realizzare un e-commerce non è cosa da poco occorrono competenze e probabilmente sarà necessario affidarsi ad una Web Agency di professionisti. Molto complicato anche a livello legale, oltre a tutto ciò che serve per una attività commerciale bisogna stare attenti anche ad altre leggi, come la GDPR, la cookie policy ecc. L’errore che commettono in tanti è quello di pensare che basta avere un e-commerce per vendere online. Avere la struttura non basterà senza una pianificazione della pubblicità, del social marketing ed un’accurata SEO (ottimizzazione del sito sui motori di ricerca).  La concorrenza su internet oramai è altissima in qualsiasi settore.

Trading e Forex

Non vi avvicinate al trading online senza saperne nulla! Si rischiano di perdere tantissimi soldi. Di tutti i metodi citati è sicuramente il più complesso e quello a più alto rischio. Anche il forex che concettualmente può sembrare più semplice nasconde moltissime insidie. Per chi non lo conoscesse nel forex non si fa altro che acquistare valuta, ad esempio i Dollari ed aspettare che aumentino di valore rispetto all’Euro per poi rivenderli. Sembra semplice e sicuro, ma quando si va ad operare online entrano in gioco tante cose, la leva, le commissioni ecc. Senza conoscere queste cose il rischio di perdere soldi è quasi assicurato.

Rispondi